domenica 21 novembre 2010

Le Città Visibili Film Festival: Londra



13 - 23 dicembre 2010
Festival cinematografico, 5a edizione
Cinema Trevi
Palazzo delle Esposizioni, Roma

Giunto alla quinta edizione, Le Città Visibili Film Festival si presenta a un appuntamento ormai impossibile da rimandare. Capitale dai mille volti, modello difficilmente uguagliabile nella sua capacità di produrre cultura integrando gli stimoli più diversi, Londra è finalmente la protagonista della retrospettiva di quest’anno, e con essa oltre trenta titoli d’eccezione, scelti lungo un secolo di cinema.
Come in ogni edizione, infatti, il festival inizia il suo percorso dall’epoca del muto, attraverso rari film delle origini, come quelli contenuti nell’eccezionale documentario antologico The Big Smoke, presentato in anteprima, o classici celeberrimi come The Lodger - A Story of the London Fog, di Alfred Hitchcock, di cui ricorre quest’anno il trentennale della scomparsa.
Sempre di Hitchcock, sarà proiettata la versione muta di Blackmail, restaurata dal British Film Institute e accompagnata dal vivo al pianoforte dal M° Antonio Coppola, secondo un appuntamento ormai tradizionale della manifestazione. L’evento, sostenuto dalla Fondazione Cinema per Roma, inaugurerà il festival e si svolgerà nello spazio prestigioso di Palazzo delle Esposizioni.
Il programma vuole inoltre focalizzarsi su un periodo decisivo come la seconda metà degli anni Cinquanta, che videro Londra al centro della nuova onda del Free Cinema, fucina di autori come Richardson, Reisz e Anderson. Per l’occasione, verrà anche riproposto integralmente il primo programma del Free Cinema del 1956, introdotto al pubblico dall’italiana Lorenza Mazzetti. Leggendaria figura di artista multiforme e cosmopolita, Mazzetti fu allora tra i firmatari del manifesto del movimento e autrice del film più importante del gruppo, Together.
Altri punti di forza della rassegna saranno l’esplorazione del profondo rinnovamento dei costumi avvenuto nel corso degli anni della Swinging London, e quella della nascita di un nuovo drappello di autori (Frears, Leigh,Loach) che segnerà a fondo la stagione della cosiddetta British Renaissance.
Le rarità da riscoprire (l’Hammer tardivo Barbara il mostro di Londra, il piccolo gioiello Refuge Englanddell’ungherese Robert Vas, Anni ’40 di John Boorman, il primo film di un allora sconosciuto Christopher Nolan, Following) si alterneranno come sempre a titoli popolari di grande impatto (The Elephant Man, Un lupo mannaro americano a Londra), fino ad arrivare ai nostri giorni con London River di Rachid Bouchareb, presentato in una proiezione speciale per non udenti e non vedenti realizzata in collaborazione con Cinema Senza Barriere.

La rassegna è promossa dal Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale e dall’Associazione Culturale La Farfalla sul Mirino, in collaborazione con British Film Institute (Londra), British Council (Roma), Fondazione Cinema per Roma e Palazzo delle Esposizioni.
Si ringraziano inoltre Cinema Senza Barriere, Cineteca Griffith (Genova), Cineteca di Bologna, Lab80 (Bergamo), Independent Cinema Office (Londra), Hollywood Classics (Londra), Il Raggio Verde, Teodora Film e BIM Distribuzione.

martedì 26 ottobre 2010

Keepers of the Frame: gli avventurieri del cinema da recuperare



Un documentario che analizza la necessità di conservare e restaurare il nostro patrimonio filmico.
Si parla di nitrato, del decadimento del colore, della pellicola di sicurezza e del Vitaphone.
Interviste a Roddy McDowall, Leonard Maltin, Alan Alda, Forrest J. Ackerman, Stan Brakhage e altri.

http://video.google.com/videoplay?docid=7851705567600658577

http://akas.imdb.com/title/tt0214844/

lunedì 18 ottobre 2010

La più grande avventura: storia del cinema a Villa Borghese



Dal 25 ottobre 2010 al 31 gennaio 2011, presso il Cinema dei Piccoli di Roma, si terrà un'ampia retrospettiva dal titolo La più grande avventura: storia del cinema a Villa Borghese.
Da David Wark Griffith a Martin Scorsese, dai fratelli Lumiére a François Truffaut, da Friedrich Wilhelm Murnau a Rainer Werner Fassbinder, e molto altro ancora: due appuntamenti settimana, il lunedì e il giovedì, per riscoprire classici immortali e appassionanti, in pellicola e nella suggestiva cornice di una sala cinematografica unica al mondo.

Tutti i dettagli sulla programmazione qui:

Accorrete numerosi!

L'evento è promosso da Cinema dei Piccoli, Associazione Culturale La Farfalla sul Mirino, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale e Cineteca D. W. Griffith

giovedì 16 settembre 2010

"Way back", di Peter Weir: il pubblico "di mezzo" è scomparso?



A dicembre uscirà in America il film Way back di Peter Weir (L'attimo fuggente).
Su ropeofsilicon.com trovate un'intervista al regista (in inglese).
L'osservazione più interessante di Weir riguarda il futuro del suo cinema rispetto al pubblico contemporaneo. Più in generale, il futuro del cinema più classico rispetto al cinema contemporaneo.
Riportiamo di seguito uno dei passi salienti.
Subito sotto, la traduzione in italiano.

This is an uncomfortable era for nongenre films. (...) Because we’re going through this change right now it’s hard to get a broad view. Clearly there’s a change in the audience, a generation that’s grown up with video games and such, and who have different expectations from a film. And to cater to that audience, the distributors have changed their practices too rapidly. It’s not just a matter of cost. If a change has been too fast for the entire world public to have made, that creates a situation in which a lot of people are fi nding little to go and see, and they’re frustrated. The distributors presume that this middle audience is gone, but it’s not. (...)
I really want to see how this film goes. I’m looking for information about where I might fit in this estranged film world. To a degree that will affect what I do next, I think. I don’t want to change my approach to subject matter, I can’t simply move to the kinds of films the studios are making now. Marvel Comics are not my interest, or my talent, or my experience.

È un periodo scomodo per i film non di genere. Stiamo vivendo questo cambiamento in diretta, quindi è difficile avere una prospettiva completa sugli avvenimenti. È in atto un evidente cambiamento nel pubblico, una generazione cresciuta con i video game e cose simili, e che si aspetta cose differenti da un film. Per venire incontro a questo pubblico, le distribuzioni hanno cambiato il loro modo di operare troppo velocemente. Non è solo questione di costi. Se un cambiamento viene introdotto troppo rapidamente per tutto il pubblico, crea una situazione in cui molta gente si ritrova con poco o nulla da andare a vedere [al cinema, ndt] e la cosa è per loro frustrante. Le distribuzioni presumono che questo "pubblico di mezzo" sia scomparso, ma non è così. (...) Voglio proprio vedere come andrà il film [Way back, ndt]. Sto cercando di capire che posto posso avere io in questo mondo cinematografico che mi è estraneo. In una certa misura, questo influenzerà il mio prossimo progetto, credo. Non voglio cambiare il mio modo di affrontare le tematiche, non posso semplicemente mettermi a fare il tipo di cinema che vogliono gli Studio oggi. I fumetti Marvel non mi interessano, né ho il talento o l'esperienza per realizzarli.

martedì 14 settembre 2010

"Trash humpers": dal vhs al 35mm



Harmony Korine, sceneggiatore di Kids e regista di Gummo, ha realizzato una nuova epica white-trash nella vena disturbante, iperrealista e povera che l'ha sempre caratterizzato: Trash humpers (letteralmente: "gente che si ingroppa la spazzatura"). Qui trovate il sito ufficiale, completo di trailer ultra lo-fi.
Fin qui niente di nuovo. Il film sembra girato (o post-prodotto per sembrare) in vhs, compresi i titoli, realizzati col generatore di caratteri tipico dei videoregistratori a nastro del formato in questione.
La cosa curiosa è che Korine ne mette in vendita (oltre al download digitale, al dvd e al vhs, naturalmente) anche 5 copie in 35mm, al costo di 7.500 dollari l'una, ognuna contenuta in un cinebox (uno dei quali vedete nella foto) "personalizzato" dal regista stesso.
Un cortocircuito avant-garde forse un po' spocchioso (o quantomeno un po' polveroso) ma comunque curioso, che fa cozzare il formato video più povero ancora esistente con quello che, fino a poco tempo fa, era l'unico formato (se si eccettua il 70mm) che garantiva l'eccellenza di proiezione.
L'edizione limitata in vhs (300 copie), inoltre, è corredata da copertine riciclate e "vandalizzate a mano una per una" da Korine.

martedì 31 agosto 2010

"Ecco perché il cinema 3D è una grande illusione e un imbroglio"



La dichiarazione, argomentata in modo intressante e provocatorio, è di Roger Ebert, uno dei più noti critici cinematografici americani, qui in versione originale (Newsweek Online), qui in traduzione italiana (grazie alla pagina di Tiscali Spettacoli).

Inoltre, una dettagliata analisi del declino commerciale del 3D in America su Slate.com (solo in inglese): http://www.slate.com/id/2264927/

domenica 25 luglio 2010

Aniene Film Festival 2010 - 2a edizione




"Con lo strumento del cinema Aniene Film Festival intende portare all'attenzione del pubblico, e non solo degli specialisti, i temi della difesa del territorio, della salvaguardia dell'ambiente, della conservazione e promozione delle nostre tradizioni culturali e della nostra memoria storica; questo percorso di sensibilizzazione sarà particolarmente attento ai temi concreti di uno sviluppo sostenibile, di alternative energetiche praticabili, della quotidiana valorizzazione delle biodiversità".
http://www.anienefilmfestival.it/
agosto:
ROVIANO 4-6
SUBIACO 5
RIOFREDDO 9
ARSOLI 11-12
ROMA 30

settembre:
ROMA 4-5

Ingresso libero

mercoledì 14 luglio 2010

Salvate i 9 di Hitchcock!


The Lodger (1926)

Tanto per cambiare, il terzo post di fila su Hitch.
Il British Film Institute chiede aiuto a tutti gli appassionati: una donazione in denaro per contribuire al restauro dei primi muti del regista inglese, ovvero The Pleasure Garden (1925), The Lodger (1926), The Ring (1927), Downhill (1927), Easy Virtue (1927), The Farmers Wife (1927), Champagne (1928), The Manxman (1929), Blackmail (1929).

L'iniziativa fa parte delle celebrazioni per il 75° anniversario del BFI National Archive.
Fra le altre cose, date un'occhiata ai BFI Most Wanted, 75 fra i più ricercati film perduti della cinematografia britannica.

lunedì 12 luglio 2010

Hitchcock e il MacGuffin

Come tutti voi, noi adoriamo il vecchio Hitch.
Non possiamo non condividere questa deliziosa animazione costruita sulla voce del Nostro che spiega cos'è un MacGuffin.
Se dopo aver assistito a questa spiegazione la natura del MacGuffin non vi è ancora chiara, andate qui: http://it.wikipedia.org/wiki/MacGuffin

venerdì 2 luglio 2010

La prima registrazione audio di Alfred Hitchcock...

...è un test del sonoro per il film Blackmail ("Ricatto", 1929), in cui il regista scherza con la sua attrice, la diva del muto Anny Ondra. Dopo il video trovate trascrizione e traduzione del dialogo.




Alfred Hitchcock: "Now, Miss Ondra, you asked me to let you hear your voice on the talking picture."
Anny Ondra: "But Hitch, you mustn't do that."
"Why not?"
"Well, because I can't speak well."
"Do you realize that the squad van will be here any moment?"
"No! Really? Oh my God, I'm terribly frightened."
"Why, have you been a bad woman or something?"
"Well, not just bad, but..."
"But you slept with men."
"Oh, no!"
"You have not? Come here, stand in your place, otherwise it will not come out right, as the girl said to the soldier. That's enough."
___
Alfred Hitchcock: "Signora Ondra, lei mi ha chiesto di poter sentire la sua voce in un film sonoro."
Anny Ondra: "Ma Hitch, non deve farlo."
"Perché no?"
"Be', perché non parlo molto bene."
"Si rende conto che il furgone della polizia sarà qui a momenti?"
"No! Davvero? Mio Dio, sono terrorizzata."
"Perché? Si è comportata male?"
"Be', non proprio male, ma..."
"Ma è andata a letto con degli uomini."
"Oh, no!"
"Non è così? Venga qui, rimanga ferma, altrimenti non viene bene, come disse la ragazza al soldato. Basta così."

La cosa più interessante di questo documento è che restituisce un giovane Hitchcock spudorato e volgare, ma insieme leggero, divertente e molto consapevole del mezzo, qualità che caratterizzeranno tutta la sua produzione cinematografica.

lunedì 21 giugno 2010

Lettere degne di nota - Corrispondenza che merita di essere letta da tutti



È questo il nome di un sito che riproduce scansioni di lettere di personaggi famosi o meno, con tanto di trascrizione del testo (in inglese).
Vi proponiamo tre gustosi esempi cinematografici:

Steve Martin risponde ad un fan con una geniale parodia delle lettere standard del genere:

Francis Ford Coppola chiede a Lee Marvin di recitare in Apocalypse Now (ma forse lo fa apposta per ottenere un rifiuto):

Pete Docter, uno dei registi di punta della Pixar, risponde ad un fan con una lettera illustrata:

domenica 20 giugno 2010

Statistiche dell'industria cinematografica americana



Un Infographic molto interessante, anche se del 2009.
"Nonostante l'economia americana sia in decrescita, Hollywood rimane forte e ogni anno riporta cifre notevoli".
Alcuni fra i dati più interessanti: l'incasso di un film americano è rappresentato mediamente al 50% dai biglietti venduti in Nord America e al 50% da quelli di tutto il resto del mondo; negli USA ci sono circa 7.000 cinema, per un totale di 40.000 schermi, e ancora circa 1.700 cinema hanno un solo schermo; uno Studio denuncia spese di produzione per singolo film divise in queste percentuali: 21% promozione, 17% riprese, 11% distribuzione, 6% attori.


(From Online MBA)

sabato 12 giugno 2010

Se avessero mantenuto il cast originario...


Come sarebbero stati i poster di alcuni famosi film se, invece del cast che conosciamo, fossero stati interpretati dagli attori scelti inizialmente, ma che poi hanno rifiutato i ruoli?
http://www.listal.com/list/if-movies-follow-their-original

lunedì 7 giugno 2010

Ritrovati film del cinema muto americano


Strong Boy di John Ford

Il New Zealand Film Archive e il National Film Preservation Foundation annunciano una scoperta sensazionale: il ritrovamento di 75 fra film e trailer del muto americano degli anni '10 e '20, fra cui il lungometraggio di John Ford Upstream.

martedì 25 maggio 2010

Il New York Times riflette sulla fine della pellicola 35mm


Un interessante articolo di Manohla Dargis a partire dalla proiezione di Cannes di "Carlos", di Olivier Assayas:
"Mr. Rodowick writes, it is “a matter of metaphysical contact with the world from which we have become separated.” Digital, by contrast, just gives us data: ones and zeroes".
http://artsbeat.blogs.nytimes.com/2010/05/21/cinematic-change-and-the-end-of-film/

martedì 18 maggio 2010

Parole dipinte. Il cinema sull’arte di Luciano Emmer


Mercoledì 26 maggio 2010, ore 19.00 presso i locali della Libreria del Cinema (via dei Fienaroli, 31d, Roma) verrà presentato il doppio DVD con booklet che raccoglie la produzione di film d'arte di Luciano Emmer, dal titolo Parole dipinte. Il cinema sull'arte di Luciano Emmer.

Intervengono: Gian Luca Farinelli (Direttore della Cineteca di Bologna), Enrico Magrelli (Direttore della Cineteca Nazionale), Paola Scremin (regista e storica dell'arte), Roman Vlad (compositore), Michele Emmer (matematico, Università la Sapienza), Carlo Lizzani (regista e storico), Adriano Aprà (storico).

L'edizione voluta dalla Cineteca di Bologna e curata da Paola Scremin
ci permette di osservare la cinepresa di Emmer che esplora i mondi figurativi di Giotto, Bosch, Carpaccio, Leonardo, Michelangelo, Picasso e altri, producendo nuove luminose visioni.
Questo cofanetto DVD raccoglie ben 20 titoli, tutti dedicati ad artisti e città, settant'anni di cinema oggi visibili grazie a un coraggioso editore quale la Cineteca di Bologna (in collaborazione con Cineteca Nazionale di Roma e Auditorium del Louvre), ma anche alla tenacia e alla generosità di Emmer che ha pensato e voluto tutto questo.
Luciano Emmer lo sperimentatore, già alla fine degli anni Quaranta aveva provato a diffondere in pellicola 16 millimetri la sua prima serie di film sull'arte, perché credeva nel potere dell'immaginazione e il cinema gli forniva la chiave di accesso alla fantasia e alla sua voglia di raccontare e comunicare anche se stesso.
Prima edizione DVD di un patrimonio prezioso per la storia dell'arte e del cinema documentario italiano.

Info: Libreria del Cinema - via dei fienaroli, 31/d Roma
info@libreriadelcinema.roma.it
www.libreriadelcinema.roma.it
www.cinetecadibologna.it/areastampa/c_375

giovedì 13 maggio 2010

MGM in fallimento?


L'MGM, storico studio cinematografico americano del leone ruggente che, fra le altre cose, possiede una library di 4.000 titoli, il franchise di Bond e debiti per 3,7 miliardi di dollari, è in vendita dal 31 marzo 2010. Base d'asta: 2 miliardi di dollari. Al momento, pare che Time Warner sia interessata all'acquisto, ma con un'offerta di ben 500 milioni di dollari minore della base d'asta.

Articolo su Variety (in inglese):
http://www.variety.com/article/VR1118018970.html?categoryid=1043&cs=1

sabato 1 maggio 2010

"La minaccia fantasma", "L'attacco dei cloni", "La vendetta dei Sith": videorecensioni

Sul sito www.redlettermedia.com, il fantomatico Plinkett recensisce, con un mix originale di sguaiata e demenziale ironia e acuta analisi narrativa e formale, i tre episodi della seconda trilogia di Guerre Stellari: La minaccia fantasma, L'attacco dei cloni e La vendetta dei Sith. Da vero fan nerd della prima trilogia (episodi IV, V e VI), Plinkett demolisce il nuovo exploit di George Lucas con passione e autoironia. Le recensioni sono dei veri e propri "documentari critici", uno di 70', uno di 90' e uno di 110', che raramente annoiano e colgono con lucidità la natura di pura operazione di marketing dei prequel.
Al momento sono disponibili solo in lingua originale senza sottotitoli.
Le recensioni:
redlettermedia.com/plinkett/star-wars/

Sul sito anche gustose recensioni di altri film:
http://redlettermedia.com/plinkett/

venerdì 12 marzo 2010

Newsreel - 2010, vol. 8












Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

Weekend senza 11 cinema: sciopero nelle sale romane - Corriere della Sera
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/sciopero_corrieresera.pdf

Fondi del cinema a mogli e amici, anche il ministero in mezzo alla "cricca" -
La Repubblica
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/corruzioneministero_repubblica.pdf

Extra: perché sparare sul pianista? - Liberazione
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/extra_liberazione.pdf

Murdoch su del 170% grazie a Avatar - Corriere Economia
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/oscarwallstreet_corriereeconomia.pdf

"5-25-77": il "Quasi famosi" del geek cinefilo - Youtube

venerdì 5 marzo 2010

Newsreel - 2010, vol. 7



Il bacio della pantera, di Jacques Tourneur

Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

Bernard-Henri Lévy: troppe licenze a Hollywood - Corriere della Sera
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/licenzehollywood_corrieresera.pdf

Tagliati gli stipendi delle star - La Stampa
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/star_stampa.pdf

Ferrania: dalla pellicola ai pannelli solari - Corriere della Sera
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/ferrania_corrieresera.pdf

Oscar a rischio oscuramento - MF
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/oscarNY_Milano Finanza.pdf

Dark Ladies e Jean Gabin in arrivo a Bergamo - il manifesto
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/bergamo_manifesto.pdf

Una città del cinema a Ostia - La Repubblica
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/cittàcinema_repubblica.pdf

Stracult in sala: Un camorrista perbene - Il Mattino
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/camorrista_mattino.pdf

mercoledì 3 marzo 2010

Newsreel - 2010, vol. 6





L'uomo spezzato, di Stefano Calvagna 

Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

La pornotax sostiene il FUS - La Stampa

Cinema e misteri: Premiate Produzioni Mokbel - Il Fatto Quotidiano

Il Visconti perduto - Il Sole 24 Ore

Al posto di Extra, un conflitto d'interessi al Festival di Roma - Corriere
della Sera

Il regista israeliano e i nipoti di Goering - La Stampa

L'Arcadia del cinema è a Melzo - L'Unità

T-shirts di società fittizie dal vostro film preferito - Last Exit To Nowhere

venerdì 26 febbraio 2010

Newsreel - 2010, vol. 5

Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

Niente "d'essai" per il cinepanettone (ma per Veronesi sì...) - Secolo XIX
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/cinepanettone_secoloXIX.pdf

Wall Street sbarca a Hollywood: ecco i cinederivati - Corriere della Sera
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/wallstreet_corrieresera.pdf

Le scuse del produttore di The Hurt Locker - Variety
http://www.variety.com/article/VR1118015790.html

L'Enterprise ora viaggia per USB - La Repubblica
http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2010/02/24/news/il_caso_un_film_in_una_chiavetta_cominciamo_da_star_trek-2417007/

Stracult: Zoolander fa il bis - Movieplayer
http://www.movieplayer.it/news/12024/in-arrivo-il-sequel-di-zoolander/

7.500 euro per chi rimane a guardare l'horror indiano - Reuters Italia
http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITMIE61M0EY20100223

The Normal Brain and the Abnormal Brain in Frankenstein - Things in Movies
http://www.thingsinmovies.com/the-normal-brain-and-the-abnormal-brain-in-frankenstein-1931/

martedì 23 febbraio 2010

Newsreel - 2010, vol. 4

Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

Assolto il pirata anti-Disney - Corriere della Sera

Verdone e la decadenza del mito - Il Fatto Quotidiano

James Cameron truffato - La Repubblica

Il cinema francese per i "sans papier" - il manifesto

Un assassino terribilmente lento con un'arma estremamente inefficiente



martedì 16 febbraio 2010

Newsreel - 2010, vol. 2

Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

Miramax in saldo - Repubblica Affari & Finanza
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/miramax_repubblica.pdf

La top ten della distribuzione in Italia - Corriere Economia
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/topten_corriere.pdf

Ombre sul nuovo Palacinema veneziano - Sole24Ore
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/ombrepalacinema_sole24ore.pdf

Greta Garbo meta-attrice - Repubblica
http://www.lafarfallasulmirino.it/diario/2010/garbo_repubblica.pdf

Se Wes Anderson dirigesse Spider-man 4:

venerdì 12 febbraio 2010

Newsreel - 2010, vol. 1


Rassegna stampa di notizie sfiziose dal mondo del cinema
proposte dalla Farfalla sul Mirino.

Gli esercenti boicottano Disney: sala vs dvd - Guardian (inglese)

Paranormal Activity: Lo strano caso dei malori a Napoli - Riformista

Premio tedesco alle piccole sale - Corriere della Sera

Mercato drogato della pubblicità - Unità

giovedì 11 febbraio 2010

Ingmar and Bruce














Nel 1975 agli Universal Studios californiani avviene l'incontro apparentemente impossibile fra due mostri del cinema: Ingmar Bergman e Bruce, lo squalo meccanico del film "Jaws", girato nello stesso anno.

venerdì 8 gennaio 2010

Macchina fotografica = macchina da presa


Guardate questo cortometraggio (Nocturne, di Vincent Laforet): è un film promozionale per la Canon girato con la loro macchina fotografica digitale ID Mark IV (che può arrivare a 102,400 ISO) e senza luci aggiunte.

sabato 2 gennaio 2010

Art of the Trailer


Vi proponiamo questo interessante articolo, in inglese, su theauteurs.com: il trailer di The Crazies confrontato con quello di Green Zone. Il primo è un piccolo horror, remake de La città verrà distrutta all'alba (di George A. Romero) e il secondo è un action di Paul Greengrass, con Matt Damon. L'articolo analizza l'efficacia nei rispettivi untilizzi dello spazio.