lunedì 21 dicembre 2009

Le Città Visibili: Vienna - Grazie a tutti!

Grazie a tutti gli spettatori che hanno partecipato al festival all'Auditorium Goethe Institut e alla Sala Trevi: è stato un grande successo.
Potete vedere qualche foto dell'evento qui.

Ci vediamo all'edizione 2010!

lunedì 2 novembre 2009

Le Città Visibili: Vienna

14 - 20 dicembre 2009
Festival cinematografico, 4a edizione

Cinema Trevi - Auditorium Goethe Institut, Roma

Vienna è città chiave dell’immaginario cinematografico occidentale, ambiente mitico per le sue vicende storiche e culturali. Dopo Parigi, Berlino e Madrid, la capitale austriaca è protagonista della 4a edizione della rassegna Le Città Visibili. Set d’eccellenza del cinema muto (Lubitsch, Von Stroheim, Pabst), fino alla Seconda Guerra mondiale rimane una delle capitali europee dell’industria cinematografica. Anche quando la produzione nazionale andrà decadendo nel dopoguerra, Vienna rimarrà set privilegiato di grandi produzioni e piccoli film d’autore. Il programma della rassegna presenta sia alcuni registi austriaci del passato poco conosciuti in Italia (da Willi Forst a Maximilian Shell, passando per l'autore di culto Kurt Steinwendner) sia cineasti come Duvivier e Ophuls (che in una Vienna completamente reinventata ambienterà i suoi capolavori), senza dimenticare il Reed de Il terzo uomo, pellicola celeberrima interpretata da Orson Welles e presentata in versione restaurata. Ci sarà anche la Vienna sperimentale di Peter Kubelka, Valie Export e Kurt Kren, quella controversa dei capolavori più recenti di Haneke e Seidl, quella multiculturale di Barbara Albert. Non mancheranno grandi coproduzioni che hanno più recentemente rafforzato il mito di Vienna: Amadeus (Forman), Prima Dell’Alba (Linklater).

www.lafarfallasulmirino.it

lunedì 22 giugno 2009

The Auteurs


"The Auteurs" è un interessante social network per cinefili, pieno di critica dal taglio rigoroso e militante (pure troppo) e di screen-shots e/o scan di foto di scena sempre interessanti e spesso spettacolari. Offre inoltre film in streaming: ora è disponibile, gratis, il coreano Hanyo (1960), "melodramma/noir con venature horror che potrebbe essere descritto come una versione serie B de Il servo di Losey" (Alberto Farina).
Fondato dal 2007 da Efe Cakarel, The Auteurs è finanziato da Celluloid Dreams, The Criterion Collection e Costa Films, col supporto del programma MEDIA dell'Unione Europea ed è partner esclusivo de The World Cinema Foundation.

domenica 24 maggio 2009

C'era una volta il Muro

Il cinema dell’ex Germania Dell’est - un mondo parallelo tra regime e regia
Il Goethe-Institut Rom, in collaborazione con la Fondazione DEFA, il Centro Sperimentale di Cinematografia / Cineteca Nazionale e l’Associazione Culturale La Farfalla sul Mirino, presenta una selezione di film della DEFA, suddivisi tematicamente e all’interno di un discorso storico contemporaneo. La rassegna, attraverso film e dibattiti, spiega il contraddittorio mondo cinematografico della RDT, delineando le caratteristiche di quei film e mostrando, infine, le opportunità e i limiti della cinematografia, quando questa diventa una produzione artistica manipolata e sostenuta da un regime politico come quello della RDT. Partendo dalle esperienze di chi fece cinema nella Germania dell’Est, i dibattiti e le discussioni rifletteranno anche sulle odierne prospettive in Europa. Il presente progetto è parte centrale del programma culturale A vent’anni dal Muro, sviluppato dal Goethe-Institut Rom per commemorare lo storico anniversario. Una mostra con ristampe delle locandine dei film della DEFA accompagnerà la rassegna.

http://www.lafarfallasulmirino.it/

domenica 17 maggio 2009

Little Dieter Needs to Fly

Uno dei documentari più intensi e interessanti di Werner Herzog.
Disponibile integralmente su Youtube:
http://www.youtube.com/watch?v=E-Im_Ay2JcU

Altre info:
http://en.wikipedia.org/wiki/Little_Dieter_Needs_to_Fly
http://italian.imdb.com/title/tt0145046/

Luca
__________________________________

Aggiornamento 02.02.10

Sembra che il film nella sua interezza sia stato rimosso da Youtube.
Si trovano comunque alcuni significativi passaggi, come questo:


domenica 26 aprile 2009

Archivio Off-screen

Carissimi lettori di Off-screen,
dopo circa 10 anni di attività (1999-2009), prima come fanzine su carta stampata, poi come rivista on-line, abbiamo deciso di interrompere gli aggiornamenti della rivista e di trasformare Offscreen.it da periodico ad Archivio. Tutto il materiale pubblicato in passato rimarrà disponibile sul Web, così come lo è stato fino ad ora.
Un enorme grazie a tutti i collaboratori e a tutti quelli che ci hanno letto, scritto, supportato, criticato: è stata un'esperienza insostituibile e divertente.

Il Blog rimarrà attivo con aggiornamenti saltuari, in cui renderemo pubbliche le risposte ai lettori che continuano a scriverci chiedendo aiuto riguardo ricerche, risorse e informazioni relative al cinema.

La Redazione